post

I principi della teoria dell’allenamento sportivo

Nelle organizzazioni sportive  non professionistiche, la figura dell’allenatore è solitamente un  appassionato dello sport che decide di trasmettere la passione ai suoi allievi. Purtroppo non bisogna soltanto trasmettere passione ma, per chi decide di intraprendere la carriera da allenatore, deve ricominciare gli studi e capire come strutturare un allenamento sportivo ottimale per i suoi allievi.

I concetti di pianificazione e programmazione evidenziano le basi  della scienza dello sport come le fonti primarie delle conoscenze determinanti per un ottimo modello di sistema di allenamento.

Uno dei concetti  metodologico importante è il carico di lavoro, di organizzazione ciclica del programma di lavoro a breve termine e delle strategie ed esercitazioni nell’ organizzazione delle unità di allenamento.

Il carico di allenamento è un aspetto determinante per la comprensione del fenomeno adattativo generato dagli stimoli allenanti. Esso è l’insieme delle forme di allenamento che vengono realizzate. Per comprendere il rapporto esistente tra carico di lavoro e risposta adattativa dell’organismo si può fare riferimento alla seguente considerazione:” se si vuole migliorare la capacità di prestazione sportiva, sono necessari stimoli di carico adeguati, attraverso la concatenazione di carico-alterazione dell’omeostasi-adattamento-stato funzionale elevato”. Non per forza l’allenatore o il preparatore che  distrugge fisicamente i suoi allievi è un esperto del settore. Questi principi sanciscono indicazioni metodiche determinanti per la programmazione , la stesura e la valutazione degli effetti dell’unità funzionale e strutturale dell’allenamento sportivo.

Il carico rappresenta il concetto metodologico descrittivo dei suddetti stimoli e può essere indicato in modo oggettivo o soggettivo, attraverso le definizioni di carico esterno e interno. Il carico esterno rappresenta l’insieme degli stimoli allenanti proposti dal programma di lavoro stilato dall’ allenatore, mentre il carico interno è un concetto assolutamente teorico per descrivere la percezione che l’organismo dell’atleta ha degli stimoli allenanti a cui è stato sottoposto.

Alla luce di quanto esposto, il presente livello di qualificazione per allenatori prevede l’approfondimento dei principi teorici dell’allenamento sportivo che trattano proprio la gestione del carico di lavoro nelle forme di programmazione a breve termine e della seduta di allenamento. I principi che consentono una traduzione pratica, dal concetto alla prassi allenante, sono il principio dello stimolo efficace di allenamento, il principio della corretta successione dei carichi di lavoro ed il principio ottimale tra formazione generale e specifica.

Queste sono le caratteristiche necessarie per organizzare un ottimo allenamento sportivo.

Buon lavoro